CASTELLABATE VERSO IL FUTURO per il rilancio socio-economico del nostro territorio Premessa

 

   Le consultazioni elettorali del 2011 rappresentano il momento in cui l’elettorato sarà chiamato a partecipare alla realizzazione della nuova programmazione i cui obiettivi sono rivolti alla realizzazione di un programma capace di assicurare maggiori servizi, solidarietà, sicurezza e sostenibilità ambientale il tutto sotteso da una grande partecipazione civica.

Verrà quindi considerato un punto fermo il metodo basato sull’ ascolto del cittadino, sul rispetto, sulla concretezza dell’ azione e sulla trasparenza. Tutte le azioni pertanto continueranno ad essere finalizzate al bene della collettività, nel totale rispetto dell’etica politica e sociale.

Il nostro compito sarà, dunque, quello di adottare strumenti e iniziative volte al potenziamento delle strutture comunali e a far crescere complessivamente la cultura dell’innovazione.

Verranno quindi adottati nuovi strumenti che garantiscano la semplificazione amministrativa a livello locale e si continuerà nell’ azione diretta alla revisione delle leggi e dei regolamenti comunali.

Proponiamo soprattutto un  modello che rilancia l’economia e il benessere del nostro territorio rivolto alle esigenze della comunità,  all’ attenzione quotidiana del cittadino; un modello orientato alla soluzione di ogni problematica perché il “governare” non deve esser inteso come gestione del potere e del comando.

Sarà un’azione caratterizzata dal principio che ogni nuovo Amministratore, nell’ esercizio delle proprie funzioni, dovrà sempre agire per la tutela e nell’ interesse dell’ intera collettività,  trasparenza e imparzialità .

L’impegno della nuova Amministrazione sarà, dunque, quella di creare una macchina amministrativa che fornisca soluzioni alle crescenti domande sociali, nella ferma e consapevole convinzione di poter rappresentare al meglio gli ideali e le tradizioni della nostra Comunità.

Ogni cittadino ed ogni elettore sarà chiamato, il 15 e il 16 maggio 2011, a partecipare ed essere protagonista dello sviluppo economico, sociale e culturale del proprio comune.

 

 

UN FUTURO DI CONCRETEZZA

 

Vogliamo, insieme a Voi  cittadine e cittadini, costruire una Castellabate ancora più bella, accogliente, solidale e sostenibile.

 

Candidato Sindaco

Marco RIZZO

  

 

           1.1 Norme di garanzia per il funzionamento dell’Ente. Trasparenza e Informazione

 

Siamo convinti che un cittadino informato e partecipe è il miglior garante dei propri interessi e di quelli dell'amministrazione comunale.

L'informazione dei cittadini e la trasparenza dell'operato del comune deve essere garantita tramite le seguenti azioni:

·                    Il Sindaco sarà una presenza costante sul territorio, pronto a relazionarsi con i cittadini, rispondendo alle domande sia personalmente che tramite e.mail;

·                    Totale trasparenza nei costi del personale, pubblicando da un lato gli stipendi dei dipendenti comunali come previsti dai contratti collettivi nazionali del pubblico impiego, dall'altro le consulenze affidate a professionisti;

·                    Gli atti deliberativi e i maggiori atti decisionali dovranno essere consultabili all’ Albo Pretorio On line sul sito del comune subito dopo la loro adozione;

·                    I Consigli comunali aperti ai cittadini tramite la diretta web. Ogni Consiglio Comunale sarà trasmesso in streaming sul portale del Comune e rimarrà a disposizione dei cittadini che potranno lasciare commenti e lanciare proposte migliorative;

 

1.2 Web e Nuove Tecnologie

Le nuove tecnologie, in particolare quelle informatiche, permettono di far risparmiare tempo e denaro sia agli utenti sia agli enti pubblici.

Proprio questi ultimi devono avere un ruolo attivo nella diffusione di tali tecnologie tra i cittadini. si adotteranno strumenti tesi a:

·                    Potenziamento della piattaforma informatica per la gestione di tutte le comunicazioni e notizie on line;

·                    Espletamento della maggior parte delle pratiche burocratiche e la richiesta di documenti personali da casa via Internet attraverso il maggiore utilizzo della PEC e della modulistica on line;

·                    Promozione di corsi gratuiti di informatica di base, utilizzo di Internet e di sistemi open source per cittadini di tutte le età;

·                    Introduzione di sistemi operativi e software Open Source nell'amministrazione ed in ogni organo del Comune, in modo da abbattere il costo delle licenze;

·                    Sostituzione di postazioni di telefonia fissa con il software Skype per le comunicazioni interne ed esterne.

·                    Agevolare l’accesso ad Internet a tutti i cittadini attraverso il progetto regionale del wi fi gratuito per i comuni con popolazione al di sotto dei 15 000 abitanti; creare punti pubblici di accesso alla rete nei siti di maggior interesse del Comune (Villa Matarazzo, Centro Storico Castellabate, pineta Ogliastro Marina..etc..)

 

1.3  Il cittadino partecipe della vita amministrativa

Al fine di rendere il cittadino sempre più presente della vita amministrativa, abbiamo intenzione di potenziare le forme di partecipazione , con la creazione di nuove commissioni chiamate a pronunciarsi sui principali settori della vita amministrativa e l’istituzione di ulteriori organismi di tutela per gli utenti.

·         Nomina commissione di vigilanza

·         Potenziamento del servizio di volontariato della protezione civile, della tutela dell’ambiente e del mare

·         Nomina commissione dei servizi turistici e culturali

·         Nomina commissione della pesca

·         Nomina comitato gestione Parco Marino

 

 

1.4  Ambiente ed Ecologia

Consapevoli dell’importanza ambientale  del nostro Comune, è nostra intenzione  valorizzare e preservare i Centri Storici, il paesaggio naturale e il Parco Marino, mediante progetti di servizio civile che possano offrire occupazione ai nostri giovani.

·         Progetto “Oasi Castellabate” ;

·         Progetto “Inform@ti” ;

·         Progetto “Help Ambiente”;

·         Valorizzazione dei centri storici minori: progetto “Castrum Abbatis”;

·         Progetto “Carezze della natura” ;

·         Progetto “Castellabate verde”.

                

L’ Amministrazione sarà particolarmente attenta e sensibile alla questione ambientale, promuovendo fonti di energia rinnovabili, in particolare la diffusione del fotovoltaico e il progressivo utilizzo nelle strutture comunali di impiantistica a basso consumo energetico,con incentivazione per i cittadini.

            Sarà ulteriormente incrementata la raccolta differenziata, prevedendo anche la realizzazione di una isola ecologica comunale.

 

1.5  Turismo e Cultura

Gli importantissimi riconoscimenti : “Bandiera Blu” d’Europa, le “3 Vele di Legambiente e Touring Club”, la Città del Bio, “La più bella sei Tu” con l’inserimento tra le 11 spiagge più belle d’Italia e l’inclusione nel prestigioso Club dei Borghi più Belli d’Italia, offriranno al nostro territorio la grande possibilità di promuovere lo sviluppo turistico, nei mercati nazionali ed internazionali, sfruttando   l’ enorme successo del film Benvenuti al Sud.

L’impegno di promozione delle risorse culturali ed ambientali dovrà essere svolto con il diretto coinvolgimento dei cittadini, solo in questo modo si potrà avere una stretta sinergia tra i privati e l’Amministrazione.

Promozione e sostegno al “ Turismo Verde” con particolare riguardo alle interazione fra extralberghiero, tutela del territorio e  della sua biodiversità;

Stimolare politiche turistiche a livello di distretto con particolare riguardo al marketing territoriale.

Anche nelle scuole si dovrà far conoscere meglio ai giovani le ricchezze artistiche e ambientali del proprio territorio, rendendo essi stessi dei protagonisti.

(piccole guide … crescono)

·         Promuoveremo importanti eventi culturali: mostre, concerti, fiere, festival e altre iniziative da poter svolgere anche in periodi di minore affluenza turistica.

Puntare a che gli eventi diventino appuntamenti fissi e di rilievo a pari di                 altri attrattori culturali.

·         Ed ancora promuoveremo i valori enogastronomici, i nostri prodotti tipici anche attraverso il circuito di Città del Bio e quello internazionale di Slow Food con l’inserimento di Castellabate tra le Città Slow;

·         Regolamenteremo il nostro marchio comunale (DE.CO.), per individuare e valorizzare i prodotti che rappresentano il nostro territorio;

·         Daremo più impulso al turismo nuziale al fine di promuovere una maggiore affluenza turistica;

·         Si incentiverà la partecipazione alle più importanti Borse turistiche nazionali ed internazionali, in collaborazione con gli operatori turistici locali;

·         Si promuoveranno gemellaggi con Paesi europei ed extraeuropei;

·         Sarà costituita un commissione comunale per i servizi turistici con l’obiettivo prioritario di individuare strategie e programmi volti a migliorare gli standard dell’offerta turistica;

·         Apriremo altri sportelli di informazioni turistiche che si interfaccino con l’utenza italiana e straniera.

·         Incentiveremo corsi di formazione per guide turistiche , creando maggiore opportunità occupazionale e  garantendo allo stesso tempo efficienza nell’accoglienza turistica;

·         Proseguiremo, nella formazione permanente e gratuita dei nostri giovani, degli operatori commerciali e di quanti desiderino apprendere una lingua straniera (inglese, tedesco, russo e spagnolo);

·         Si continueranno ad incentivare le attività culturali, di musica e arte in genere, attraverso il coinvolgimento dei giovani del territorio nella realizzazione di iniziative ricreative e di confronto durante l’intero anno.

·         Palazzo della musica e degli artisti cilentani (sala polifunzionale).

·         Museo Virtuale della “memoria storica”

·         Si creerà un importante Museo d’arte marina.

·         Varranno attivate tutte le procedure al fine di garantire al meglio i festeggiamenti del Millennio della Badia di Cava de’ Tirreni.

·         Creazione percorsi Trekking Urbano e Naturalistico

·         Area marina protetta da sfruttare come opportunità di iniziative legate al mare ( Promozione e valorizzazione della pesca turismo, percorsi per immersioni guidate,  escursioni in barca alla scoperta dell’AMP ).

·         Istituzione del servizio di salvamento in mare mediante il “118” su natante attrezzato con servizio medico specializzato. 

 

1.6  Personale

La nostra attenzione sarà volta a garantire il pieno funzionamento dei servizi pubblici a favore dei cittadini, anche mediante un riassetto organizzativo del personale e degli uffici, grazie alla creazione di nuove figure professionali e incrementando l’utilizzo dei part – time.

Si punterà sulla riduzione dei tempi di attesa per l’evasione delle pratiche e istanze amministrative al fine di consegnare al cittadino un’ immagine di amministrazione efficiente, efficace e snella.

Si procederà, altresì, a:

  • Riordino e ammodernamento pianta organica con la creazione di nuove figure professionali
  • Assunzione n. 8 vigili part-time a tempo indeterminato
  • Assunzione n. 16 vigili part-time a tempo determinato
  • Assunzione n. 3 assistenti amministrativi part-time nella polizia amministrativa e nell’area finanziaria

 

 

1.7  Commercio e Artigianato

Il settore del commercio e dell’ artigianato rappresenta, insieme al turismo, uno dei punti di forza dell’ economica del nostro territorio. Pertanto ci si orienterà verso:

  • Organizzazione attività di vendita, anche mediante il sostegno delle piccole attività commerciali ed artigianali;
  • Incentivi tributari per le attività commerciali ed artigianali nei centri storici e nelle zone più svantaggiate;
  • Disciplina del commercio ambulante e dei mercati settimanali;
  • Informatizzazione dell’ ufficio commercio affinchè il cittadino possa ottenere in ogni momento una risposta immediata;
  • Creazione dello sportello imprese, volto ad aiutare  ed a seguire i cittadini interessati all’apertura e alla gestione  di un’attività commerciale o di una qualsiasi attività d’impresa anche artigianale;
  • Istituzione di corsi di qualificazione professionale e di corsi di lingua inglese, tedesca, spagnola e russa.
  • Regolamentazione per la destinazione delle unità al piano terra nelle principali zone,  da abitative ad attività commerciali.

 

1.8  Urbanistica e Demanio

Il governo del territorio sarà assicurato mediante l’approvazione definitiva del Piano urbanistico Comunale (PUC) e dei connessi strumenti attuativi.

Sarà rivisto ed ampliato il Piano di Recupero nei centri abitati per consentire il completamento dei fabbricati esistenti e sopraelevazioni dei piano terra.

Saranno incentivati interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio esistente mediante approvazione dei Piani Colore dei principali punti dei centri abitati, in maniera da snellire al massimo le procedure per eseguire gli interventi; in merito saranno attivate convenzioni presso istituti di credito per finanziamenti a tasso agevolato a favore dei cittadini che eseguiranno detti interventi.

Approvazione definitiva del  Piano Utilizzo Arenili Demaniali (PUAD) al fine di uniformare le varie concessioni demaniali anche per il sostegno delle attività già presenti      

Sarà altresì scrupolosamente perseguita la definitiva adozione di un piano         esecutivo per la salvaguardia della costa da fenomeni di erosione, con definizione e attuazione degli adempimenti di cui al protocollo d’intesa del dicembre 2010 attualmente in atto.

 

1.9  Politiche Sociali e Associazionismo

Castellabate da un decennio è Comune Capofila di un’associazione di 41 Comuni ricadenti nel Parco Nazionale del Cilento con una costante attività nel settore del sociale.

L’attenzione nell’ambito delle politiche sociali continuerà ad essere una priorità dell’azione di governo di questa Amministrazione, continuando a garantire assistenza a tutte le fasce di popolazione presenti sul territorio.

Sarà incentivato il servizio SAD (Servizio assistenza domiciliare) che raggiunge tutti i cittadini del paese che lo richiedano.

Verranno attivati nuovi percorsi di inclusione sociale per i giovani disoccupati attraverso progetti di inserimento lavorativo mirati alla acquisizione di professionalità da reinvestire sul mercato del lavoro.

In particolare saranno incrementati i buoni lavoro per garantire un sussidio agli studenti e ai disoccupati.

 Nel Comune di Castellabate vi sono numerose associazioni con scopi Sociali, Culturali, Ricreativi e di Assistenza, alcune hanno una lunga tradizione mentre altre sono sorte di recente, ma in entrambi i casi le stesse hanno bisogno di particolari collaborazioni pubbliche nei limiti della normativa vigente. Il programma intende assicurare pari dignità e rilevanza a tutte, cercando di assecondare le loro iniziative atte a realizzare i loro specifici scopi statutari.

Tutte le associazioni dovrebbero trovare il loro momento di espressione congiunta in un apposita consulta delle associazioni di cui l’amministrazione intende farsi portavoce per quanto riguarda la sua istituzione.

Castellabate Giovane: Dare maggiore risalto all’attività del Forum Giovanile in forte sinergia con il Punto Informagiovani.

Creare una banca dati di risorse umane giovanili al fine di favorire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro.

Sostegno ed agevolazioni fiscali alle giovani coppie.

Maggiori risorse alle attività della Commissione Pari Opportunità.

 

1.10          Investimenti occupazionali

Un punto fermo dell’azione di governo sarà lo sviluppo economico e occupazionale attraverso il completamento delle assegnazioni delle aree PIP in  località Annunziata nella frazione San Marco, tenendo conto che si è già proceduto alla sottoscrizione di due atti preliminari relativi alla cessione dei primi tre lotti.

Un’ulteriore azione di investimento riguarderà la creazione di nuovi posti di lavoro sia nelle attività alberghiere di prossima apertura che nel settore della cantieristica navale, in considerazione della creazione della darsena in Santa Maria.

L’azione di questa Amministrazione non sarà però solo orientata al perseguimento di obiettivi occupazionali di ampio respiro che possano coinvolgere aziende multinazionali, ma anche interventi diretti a favorire il piccolo artigiano o imprenditore locale, adottando o potenziando quegli strumenti già previsti con il “regolamento per l’agevolazione delle nuove attività imprenditoriali e di lavoro autonomo” adottato con delibera di CC n. 3 del 29 febbraio 2008, che prevede agevolazioni in materia di ICI e TRSU a favore dei giovani imprenditori.

 

1.11          Proposte di interventi opere pubbliche

Intendiamo continuare nell’opera intrapresa con il completamento delle opere pubbliche e la realizzazione di nuove che possano continuare a dare una nuova immagine al territorio.

 

A)                SANTA MARIA

·         Realizzazione manto erboso artificiale del campo sportivo “A. Carrano” e completamento dell’intero impianto sportivo.

·         Acquisizione, adeguamento e messa in sicurezza strada di collegamento tra Lungomare Bracale e S.P. Lago.

·         Riqualificazione area urbana di Villa Lucia in S. Maria di Castellabate.

·         Realizzazione nuovo tronco fognario lungo l’arenile S. Maria - S.Marco.

·         Riqualificazione ed arredo urbano di tutto il Lungomare Pepi - Punta dell’Inferno.

·         Lavori di completamento dello scalo per l’assistenza tecnica ai mezzi del Metrò del Mare ed a servizio della cantieristica locale in località Punta Inferno, con Fondi Europei.

·         Realizzazione parcheggio sotterraneo in Piazza Mercato alla frazione S. Maria,  mediante finanza di progetto.

·         Realizzazione aree di parcheggio previste nel Piano di Recupero nel centro abitato di S. Maria.

·         Realizzazione di una darsena per la nautica minore e riqualificazione di Porta delle Gatte, con Fondi Europei.

·         Adeguamento impianto di pubblica illuminazione Via Ortenzio Pepi.

·         Adeguamento e messa in sicurezza viabilità comunale in località S. Andrea tratto Via S. Maria a Mare – Castellabate, con Fondi Europei.

·         Completamento della struttura destinata ad asilo nido alla frazione S. Maria e rifunzionalizzazione per l’erogazione di servizi al cittadino.

·         Sistemazione, adeguamento e ripristino della viabilità rurale San Leo.

·         Riqualificazione della stradina comunale Strettola – Via dei Sospiri  dal parcheggio di Piazza Matarazzo al Lungomare Pepi

 

B)                SAN MARCO

·         Acquisizione e rifunzionalizzazione impianto sportivo “ M. De Vivo”.

·         Realizzazione nuovo tronco fognario lungo l’arenile S. Maria – S. Marco.

·      Lavori di adeguamento del fondale marino e dei sistemi di ormeggio, ammodernamento delle banchine e attrezzaggio del porto peschereccio, con Fondi Europei.

·         Sistemazione, adeguamento e ripristino della viabilità rurale Franco –

      S. Giovanni.

·         Realizzazione campo boe nell’ambito del S.I.C. IT 8050036.

·         Realizzazione parcheggio pubblico su Corso Umberto I.

·         Spiaggia “La Grotta”- completamento iter progettuale di consolidamento del costone e passeggiata panoramica Porto Pozzillo.

·         Ristrutturazione edificio Via Marinelli – realizzazione centro di aggregazione sociale.

·         Realizzazione impianto di sollevamento rete fognaria in località Torretta e

relativa condotta premente per l’impianto di Maroccia, con Fondi Europei.

·         Sistemazione idraulica e messa in sicurezza strada comunale Vallone Alto Licosa,  con Fondi Europei.

·         Riqualificazione delle aree comprese nel compendio immobiliare denominato “Castelsandra”,  con Fondi Europei.

·         Completamento messa in sicurezza ed adeguamento funzionale del Porto, con Fondi Europei.

·         Realizzazione di un impianto sportivo polifunzionale in località      Annunziata, con Progetto di Finanza.

·         Riqualificazione ed arredo urbano Via Carlo De Angelis - Piazzetta Luna Rossa.

·         Realizzazione rete fognaria località Annunziata.

·         Completamento rete fognaria Torretta - Cenito.

·         Adeguamento e completamento Strada Torretta Pozzillo – parcheggio e passeggiata pedonale.

·         Valorizzazione per la fruizione naturalistica dell’area Bosco

 

C) CASTELLABATE

·         Adeguamento viabilità di accesso all’impianto sportivo “Acqua del Fico” in Castellabate capoluogo.

·         Adeguamento impianto di pubblica illuminazione in Castellabate capoluogo.

·         Riqualificazione,  completamento ed ampliamento del cimitero comunale.

·         Realizzazione di una palestra nell’ambito dell’Istituto comprensivo di Castellabate capoluogo.

·         Completamento della ristrutturazione del Castello e realizzazione sede istituzionale Area Marina Protetta, con Fondi Europei.

·         Valorizzazione e riqualificazione del centro storico di Castellabate, con Fondi Europei.

·         Recupero e rifunzionalizzazione della sorgente idrica Pagliara in agro di Perdifumo, con Fondi Europei.

 

D) LAGO

·         Realizzazione di una tendo – struttura per eventi.

·         Riqualificazione ed arredo urbano Piazzale dei Trezeni.

·         Adeguamento e rifacimento rete fognaria.

·         Realizzazione rete fognaria Starza - Lago

·         Realizzazione e riqualificazione delle strade di accesso al mare.

·         Passeggiata naturalistica, su struttura in legno,  lungo il litorale.

·         Sistemazione tratto viario per istituzione senso unico di marcia da Via Don Giuseppe Diana a Via Giovanni Rizzo.

 

E) ALANO

·         Realizzazione piazza con arredo urbano.

·         Adeguamento, completamento e messa in sicurezza strada comunale Alano - Lago.

·         Realizzazione di una struttura funzionale alle attività sociali e culturali.

·         Realizzazione tronco fognario Alano – S.Pietro

·         Struttura sportiva ( calcetto, bocce, ecc )

 

F) OGLIASTRO MARINA

·         Realizzazione parcheggio pubblico.

·         Riqualificazione della Baia Arena con interventi tecnologici finalizzazione all’ottimizzazione del sistema depurativo di Castellabate, con Fondi Europei.

·         Riqualificazione, adeguamento e messa in sicurezza Approdo Punta Licosa., con Progetto Finanza.

 

Gli interventi che verranno realizzati non saranno soltanto quelli predisposti dall’Amministrazione in relazione all’interesse collettivo della cittadinanza, ma anche quelli di cui alla L. 28 gennaio 2009, nr. 2, e che prevedono essenzialmente la possibilità in capo a gruppi organizzati di cittadini di eseguire microprogetti di interesse locale.

 

Crediamo fermamente nella possibilità di dare un maggiore impulso all’applicazione di tale legge che prevede un nuovo modello di “governo del territorio”.